kubota

Bonfiglioli, tanto ibrido all’Intermat

In occasione del prossimo Intermat di Parigi, Bonfiglioli darà spazio al nuovo riduttore epicicloidale a carcassa rotante, per il comando di ruote, della serie 605WE. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con un cliente appositamente per una nuova piattaforma aerea ibrida.

Bonfiglioli, riduttori ‘alternativi’

Il biglietto da visita della serie 605WE di Bonfiglioli è una coppia di uscita fino a 10.000 Newtonmetro. È un riduttore a tre stadi dotato di freno di parcheggio e di un motore elettrico da 8 chilowatt integrati. L’integrazione dei componenti garantisce efficienza e compattezza, in una soluzione economica e di facile manutenzione. La possibilità di installare la ruota direttamente sulla flangia rotante rende la serie 605WE adattabile a mezzi ibridi ed elettrici.

L’ambiente estremo tipico dei cantieri non rappresenta un ostacolo, grazie al livello di protezione Ip67 e alla verniciatura speciale. Completa il quadro una resistenza torsionale elevata che rende il riduttore adatto a veicoli a quattro ruote sterzanti.

Parola d’ordine: ibridizzare

Bonfiglioli investe nell’ibridizzazione a tutto tondo. Un’altra serie di riduttori epicicloidali a carcassa rotante, la 610X, è stata create specificatamente per le terne ibride. La soluzione è stata adottata nel 2017 da Huddig, OEM svedese. Huddig ha optato per la serie 610X per la trazione a quattro ruote di una terna ibrida. Si tratta di una soluzione dotata di azionamenti idraulici a due velocità, con freno di servizio dinamico. Il freno di parcheggio è integrato.

La serie 610X è stata progettata per ottimizzare il motore elettrico da 30 chilowatt, raffreddato a liquido. Il motore, grazie al cambio della velocità integrato, lavora sempre a una velocità costante per massimizzare l’efficienza. Ogni azionamento può garantire una coppia massima in uscita di 40.000 Newtonmetro. Come richiesto da Huddig il rumore dei quattro azionamenti è stato ridotto al minimo.

Con 4 ruote sterzanti per ogni situazione

Il produttore svedese ha scelto la serie 610X anche per il controllo indipendente delle quattro ruote. Questa caratteristica migliora la qualità della guida della terna soprattutto sulle superfici scivolose. Allo stesso tempo aumenta la precisione di manovra della macchina. Ciò rende la serie 610X ideale per lavorare in spazi angusti come i cantieri nei centri cittadini.

IBRIDi E DIGITALIZZAZIONE PER IL MARCHIO EMILIANO

 

2018-11-07T12:07:20+01:0010 Aprile 2018|Categorie: COMPONENTI|Tag: , , , , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio