Bell Equipment è uno dei nomi di riferimento nel settore dei dumper articolati. La gamma del costruttore sudafricano è infatti una delle più complete. Sia da un punto di vista dei pesi operativi, sia da quello delle versioni. Attualmente si parla di 7 modelli con trasmissione 6×6 e portate fino a 45.400 kg. Senza contare, in parallelo, i modelli 4×4, sempre articolati, che contano oggi 3 modelli con portate fino a 55.000 kg.

Al bauma il costruttore si presenterà nel segno dell’efficienza operativa con soluzioni ad hoc per il contenimento dei costi e l’aumento della polivalenza operativa.

B30E “stretto” e B45E 4×4 sugli scudi di Bell Equipment

Si potranno quindi vedere il B30E con larghezza al di sotto dei tre metri e il B45E 4×4 nella sua versione attualizzata con motore Stage V e con diversi aggiornamenti rispetto alla prima versione presentata nel 2019.

I due mezzi sono pensati per affrontare due tipologie differenti di applicazioni ma sempre con lo spirito della massima efficienza. Il B30E in versione N (narrow = stretto) è stato pensato per andare incontro a chi deve spostare il dumper con elevata frequenza e senza incombenze burocratiche eccessive. Il B45E invece è particolarmente indirizzato verso cave e impianti di inerti con spazi dove la maneggevolezza e l’agilità di questa soluzione è premiante. Ma dove i costi di gestione devono essere contenuti al massimo rispetto agli analoghi modelli 6×6.

La trasmissione si avvale di un motore Mercedes Benz a 6 cilindri con una coppia massima di 1.450 Nm che aziona il cambio automatico Allison Transmission XFE 3400 Ors con sei marce. Il cambio di rapporto avviene tramite la gestione della velocità di marcia ottimale.

Bell Equipment aveva presentato il suo B45E nel 2019 e da allora ha avuto un successo crescente di mercato. Successo che ha quindi portato a diversi input da parte degli utilizzatori. Il passaggio alla motorizzazione Stage V è stata quindi l’occasione per apportare tutti quei miglioramenti suggeriti.

In primo piano

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Doosan, l’Highest Retained Value Award agli articolati

Doosan si è vista assegnare il prestigioso premio Highest Retained Value Award alla propria gamma di dumper articolati. In particolare il DA30-7 è stato il vero protagonista dimostrando, con il calcolo di migliaia di parametri, di avere il migliore TCO del mercato.