kubota

Autopromotec 2022, la manifestazione dedicata alle attrezzature e all’aftermarket automobilistico, dopo essere slittata varie volte a causa dell’emergenza Covid, sarà inaugurata domani a Bologna e sarà fino al 28 maggio una grande vetrina internazionale di prodotti e servizi specifici per ogni singolo comparto del mercato e un importante momento di approfondimento e confronto sull’evoluzione che caratterizza il settore.

La grande componente internazionale della manifestazione, caratterizzata da una forte impronta europea, è confermata dalla quota di aziende estere presenti, pari a circa il 25%, e dal totale di 42 paesi rappresentati. 

Tutto l’aftermarket ad Autopromotec

Autopromotec, che si articola su 15 padiglioni del quartiere fieristico, vede le aziende raggruppate per categoria merceologica, per consentire ai visitatori percorsi personalizzati sulla base degli interessi professionali. Tutto il mondo dei ricambi, componenti e car service, che ha registrato una forte impennata, è in mostra ai Padiglioni 14, 16, 18 e 21, con un padiglione in più, il 14, rispetto all’ultima edizione. Le attrezzature per l’assistenza del settore pneumatici, officina e sollevamento sono accolte nei Padiglioni 19 e 29. Il Padiglione 28 e parte del 29 è dedicato ai lubrificanti, il Padiglione 30 alle attrezzature per la diagnostica mentre il Padiglione 26 e parte del 29 alle attrezzature e ai prodotti per la carrozzeria. Le aziende del settore pneumatici, nuovi e ricostruiti, e dei cerchi, trovano spazio all’interno del Padiglione 20, utensili, compressori e attrezzature polifunzionali al Padiglione 36 mentre le attrezzature e i prodotti per le stazioni di servizio, gli autolavaggi e il car care al Padiglione 25. 

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.