baudouin

Agritechnica, scomponete il nome e avrete la cifra esatta di quello che abbiamo visto ad Hannover. Consideratela un’anticipazione. I protagonisti sono quelli che abbiamo annunciato su dieselweb, tra tutti il proprio dovere l’hanno fatto i padroni di casa, cioé le aziende di lingua tedesca.

Man e Deutz sugli scudi: il diesel non tramonterà

Man ha tenuto fede alle promesse e ha svelato il 9 litri, che delle parole ‘agri’ e ‘technica’ ha fatto un vanto. Si chiama D1556 il neonato, pensato per il campo aperto e in fase di test con alcuni demo. Ne sapremo di più tra l’Eima 2018 e il prossimo volo ad Hannover. Deutz ha fatto il punto sul 2017, che l’ha vista protagonista. Abbiamo capito che il diesel non tramonterà, che l’elettrificazione (full o hybrid, per dirla all’inglese) investirà le basse potenze (sulla movimentazione con tempi celeri, sugli specializzati con qualche frazione di ritardo). La prima certificazione Stage V in assoluto, che fregia il Tcd6.1, è un vanto.

Anche Liebherr all’appuntamento col 9 litri

A proposito di Deutz, Man e il tedesco, c’è un 9 litri anche per Liebherr. Kohler ha sfoggiato lo stiloso outfit dello stand e mette il timbro Stage V sui Kdi, che da gennaio saranno ordinabili e consegnati in un quadrimestre. Kohler Flex è il nome della rinnovata piattaforma, che alza l’asticella della potenza del 3,4 litri (e, soprattutto, la coppia).

Perkins, offensiva agricola

Si parla di Stage V anche in casa Volvo, dopo l’anteprima al Conexpo, gran cerimoniere Giorgio Paris. Perkins lancia l’offensiva agricola in terra tedesca. Il 2,8 e il 3,6 litri fanno da apripista ai due modelli d’attacco della famiglia Syncro, che nell’upgrade dalla serie 400 ritoccano le curve specifiche verso l’alto.

Lo Stivale non sfigura: Fpt in cattedra

Attenzione, però. Dopo il tedesco, la lingua dominante è stata l’italiano. Insieme a Kohler é Fpt Industrial una delle mattatrici. Quartetto d’archi post Tech Day. Se il Cursor 13 a gas si dedica al trasporto merci (per il momento), a salire sul palco per suonare lo spartito provvede in primis il 3,6, compatto che affiancherà il 3,4 nella caccia a specializzati, aziendali, telescopici, caricatori frontali (i pochi che rimarranno fedeli al diesel), motopompe emissionate. E ancora powerpack, il Nef a gas reduce dalla prima americana, e il V20.

Agritechnica e sorprese…

Attenti ancora, chiudiamo col botto: Cummins ha svelato il 6,7 nell’armatura strutturale. Si vocifera di un candidato agricolo che a Darlington scalpita per togliersi i veli. Kubota ha sfoderato i cavalli di battaglia a gas propano liquido. Non solo carrelli elevatori e tow tractors, dunque, all’orizzonte degli alternativi di Osaka. Fibrillazione anche tra i componentisti. Parleremo di Zf e Zapi, di Bonfiglioli, Oerlikon Graziano, di Ognibene, Hansa-Tmp, Poclain, Comer Industries, Pmp e altri ancora.

eima

In primo piano

Articoli correlati

Bosch Rexroth nominata per il Bauma Innovation Award

Con il suo innovativo sistema di prevenzione delle collisioni aptiche, Bosch Rexroth è stata nominata per il Bauma Innovation Award 2022. Sulla base di un preciso rilevamento surround tramite ultrasuoni, la funzione di assistenza avverte gli operatori di escavatori, pale gommate e altre macchine edi...
News

Torqeedo: nuove nomine

Torqeedo, leader di mercato per gli azionamenti elettrici marini, ha nominato Fabian Bez nuovo amministratore delegato (Ceo) dell’azienda. Bez ha assunto la guida qdella società a partire dal 1° ottobre 2022. Bez sarà affiancato da Heiko Vietmeier, che ricoprirà il ruolo di Chief Financial Officer (...
News

Samoter Lab

Debutta Samoter Lab, il nuovo cuore pulsante della 31ª edizione di Samoter, il salone internazionale delle macchine per costruzioni in programma a Veronafiere, dal 3 al 7 maggio 2023.