La strategia di differenziazione delle tipologie di alimentazioni e dei carburanti alternativi di Rolls-Royce ha trovato un’altra pietra miliare nel metanolo. Per citare un altro esempio, tiriamo in ballo il progetto pionieristico di Power-To-X, che in occasione di un webinar fu indicato come applicabile in luoghi remoti come la Patagonia.

Rolls-Royce ha individuato nel metanolo un combustibile per le navi commerciali

Rolls-Royce Power Systems si sta focalizzando sul metanolo come carburante per la navigazione commerciale, in forma più rispettosa delle ricadute sull’ambiente: in sostanza, l’obiettivo è lavorare sui motori mtu da utilizzare con il metanolo. È prevista una rapida riconversione deI motori a quattro tempi ad alto regime per l’utilizzo in navi commerciali e yacht.

Denise Kurtulus, Vice President Global Marine di Rolls-Royce Power Systems, ha commentato: «Con il nuovo sviluppo dei motori a metanolo mtu, vogliamo aprire la strada come pionieri nell’industria marina. Siamo chiaramente impegnati con il metanolo come fonte di energia per la navigazione ecosostenibile, vogliamo stabilire degli standard e creare sicurezza di pianificazione per i nostri clienti. Abbiamo urgente bisogno di creare insieme soluzioni concrete per raggiungere gli obiettivi climatici».

I vantaggi del metanolo

Il metanolo offre una serie di vantaggi che assecondano gli obiettivi di Rolls-Royce: Il carburante può essere prodotto in modo neutrale rispetto alla CO2 nel cosiddetto processo power-to-X, in cui la CO2 è catturata dall’aria. La densità energetica del metanolo è alta, rispetto ad altri carburanti sostenibili e, grazie al suo stato liquido, può essere facilmente immagazzinato e rifornito a temperature ambiente. Le infrastrutture esistenti possono continuare ad essere utilizzate in molti casi. A differenza dell’ammoniaca, il metanolo non è altamente tossico ed è sicuro per l’ambiente. La combustione del metanolo in un motore a metanolo puro può essere neutrale per il clima con emissioni di ossido di azoto significativamente ridotte, eliminando così la necessità del post-trattamento dei gas di scarico tramite Scr. I serbatoi di metanolo possono essere disposti in modo flessibile nella nave e richiedono misure di sicurezza significativamente inferiori rispetto all’idrogeno o all’ammoniaca. Oltre agli aspetti di sicurezza e alla minore complessità, i minori costi di investimento per gli utenti sono un ulteriore vantaggio del sistema di serbatoi di metanolo. Oltretutto questo combustibile non è adatto solo nei motori a combustione (sia diesel che ciclo Otto), ma anche in combinazione con celle a combustibile: Con l’aiuto di un reformer, l’idrogeno può essere prodotto dal metanolo e poi essere utilizzato nelle celle a combustibile per generare elettricità. Un fattore particolarmente interessante per le navi che non hanno spazio sufficiente per i serbatoi di idrogeno.

Sostenibilità significa anche gasolio sintetico

Non si esaurisce però qui lo slancio di Rolls-Royce, che ha programmato la compatibilità degli mtu serie 2000 e 4000 per l’uso con il diesel sintetico (biocarburanti di seconda generazione o e-diesel) dal 2023, consentendo un funzionamento a impatto climatico zero in quasi tutte le applicazioni. Oltre all’uso di carburanti sostenibili, l’azienda si sta anche basando su tecnologie come i sistemi di celle a combustibile. Anche le soluzioni di smart-ship che permettono il funzionamento semi- e completamente autonomo delle navi dovrebbero aiutare a ridurre le emissioni di CO2.

In primo piano

Soluzioni Liebherr al bauma 2022

Al bauma 2022 (24-30 ottobre), Liebherr offrirà ai visitatori uno spaccato del mondo dei componenti insieme agli ultimi sviluppi in macchine edili, gru, movimentazione dei materiali e miniere.

Articoli correlati

Scania al Salone di Genova

Scania espone la tecnologia per il diporto al Salone di Genova. Un altro tassello del mosaico industriale di Power Scania Solutions